Pagina-afbeeldingen
PDF
ePub

cui lasciano chiara e con pochissima fecula l'acqua in cui abbian bollito.

10. — CONCETTO DI NATALE di Siracusa,

11. — PULVIRENTI di Catania, per il prezzo mite (da L. 0,43 a L. 0,72 il kil.) a cui mettono in com. mercio le loro paste, d'altronde di perfetta fabbricazione.

12. — SARTI Rosa di Firenze, per le paste fatte a mano con uova, alcune con ripieno (tortellini) rappresentanti sotto forma industriale prodotti altrove comuni della economia domestica.

c) Pane e biscotti. 13. – BERNARDI fratelli di Borgo a Buggiano (Toscana), per i biscotti leggieri, friabili, permeabilissimi all'acqua, eccellenti di Bapore.

14. — DAMIANI CRISTINO di Portoferraio (Isola d'Elba), per i biscotti all'uso del paese, di grato sapore da conservarsi lunga. mente, ed eccellenti nella qualità dell'aspetto come del sapore,

15. – GUELFI GAETANO di San Casciano in comunità di

Cascina (Toscana), per i biscotti da Thè, all'uso d' Inghilterra e di Scozia, leggieri, permea. bili, di eccellente sapore, bianchi e semplici detti di Arrawroot, ovvero colorati e aromatizzati.

16. — MATTEI ANTONIO di Prato (Toscana), per i cantucci (biscotti con aneci all'uso del paese) secchi, permeabili, da conservarsi, di ottimo gusto e qualità.

SOTTOSEZIONE II. (Espositori N.° 106. Relatore signor GIUSEPPE DOLFI di Firenze.)

CARNI E PESCI SALATI, FORMAGGI, BURRO, CONSERVE ALIMENTARI.

a) Alimenti conservati con sale.

* Carni.

17. — ASCOLI (Comitato di), per due prosciutti comuni, di qualità eccellenti, nonché per alcuni for. maggi pecorini di lodate qualità. — (V. N.° 38.)

[ocr errors]

ANGIOLame fiorenti di qual

18. – BELLENTANI GIUSEPPE di Modena, per i molti e svariati prodotti di carne di maiale salata in natura, o pesta e insaccata, cioè per prosciutti comuni, prosciutto in addobbo, Spalle all uso di San Secondo, Coppe, Mortadelle all'uso di Bologna, Salami all uso di Firenze, Zamponi, Nicchi o cappelli da prete tanto da consumo immediato, quanto da conservare, tutti di qualità superiori,

19. — CALDERAI ANGIOLO di Firenze, per i saggi di salati insaccati, salame fiorentino, mortadella semplice, fine, mortadella con finocchio o finocchiona, di qualità commerciale lodevole.

20. — DRAGHI DOMENICO di Viustino (prov. di Piacenza), per varii salati, prosciutti coinuni, mortadelle e salami di qualità lodevole.

21. — FRIGIERI GIUSEPPE di Modena, per un prosciutto comune, un lardone o mezzana, di straordinarie dimensioni, e per saggi di mortadella ad uso di Bologna, di buona qualità.

22. — LARCHER Cugini di Trento, per due salami di fabbricazione speciale al paese e per due saggi di formaggio. - (Vedi N.° 51.)

23. — MALFATTI F. A. di Trento, per un salame di fabbricazione speciale come sopra,

** Pesci salati.

24. – Bo' FRANCESCO di Sestri di Levante (Liguria), per una mostra di acciughe di perfetta scelta nella grossezza, e di eccellente preparazione.

25. — FANNI FEDELE di Cagliari (Sardegna), per ovaie di tonno e di muggine, comunemente dette pottarghe, pro. dotti della pesca dei mari e stagni dell'isola, di qualità relativamente perfetta.

26. — MURZI GIACOMO di Marciana (Isola d'Elba), per un barilotto di acciughe di buona scelta e perfetta qualità, pro dotto della pesca sulle coste dell'isola. ::

27. - SICILIA (Comitato locale di), per varii salati di tonno, palamito, acciughe di qualità eccellenti in origine.

• 28. — TONNARA S. PANAGIA di Siracusa, per ovaie di tonno (pottarghe) e altri salati di pesce.

*** Frutti e legumi. 29. -- N. N. di Ascoli.

Olive dell'annata di particolare varietà, grossissime, ovoidi ottuse ricche di polpa, con nocciolo piccolo, eccellenti finchè ben conservate.

30. — PALERMO (Comitato di),

Olive dette al Capitello, fortemente salate grinzose nella buccia, ma di bel colore verde, e col sapore proprio delle olive distinto da quello del sale.

. b) Alimenti conservati con proprietà naturali.

31. – VALAZZA GAETANO di Porto-torre (Sardegna), per varii campioni di sorra, conservata in scatole di latta (metodo Appert ?) di qualità squisite.

32. — CARPANETO e GHILLINI di Genova, per una serie numerosa di carni, pesci, legumi preparati in scatole come sopra, ad uso di fornimenti per viaggi, di qualità e conservazione eccellente.

33. – LANCIA fratelli di Torino, per una serie di preparati simili ai precedenti, e per le carni di bove salate.

34. — FIORINI Gio. di Castelfiorentino, per due qualità di conserve di pomodoro in foglia, una fine, una ordinaria, pregevolissime tutte.

35. - ASCOLI (Comitato di)

Per Fichi secchi compressi e impastati con mandorle, noci e aromi diversi, avvolti in carta o in foglie della pianta, in forma di pani parallelepipedi, o di maddaleoni, di belle apparenze, eccellente sapore, e di specialissima confezione.

36. — PAGANO MARGHERITA di Chiavari,

Fungbi (Boletus edulis) secchi a fette sottili, uniformi, bianchissimi, odorosi, sapidi secondo la natura del prodotto, preparati con accuratezza singolare.

c) Formaggi. 37. — ALMERIDA TASCA (Conte) di Palermo, per formaggio all' uso svizzero.

38. -- ASCOLI (Comitato di), per cacio pecorino di pasta buona, dolce piccante, del circondario di Ascoli, e per prosciutti comuni, eccellenti. — (Vedi sopra N.° 17).

39. — AVELLINO (Comitato di), per cacio cavallo di varie forme di pasta compatta asciutta, friabile di sapore piccante, alcuno con burro ottimamente conservato, tutto di qualità relativamente perfette.

40. – BALSAMO San Pancrazio, per formaggi Cavalli e pecorini ordinarii di lodevoli qualità.

41. - BANDINI FLAVIO Comune di Asciano, comparti

mento di Siena (Toscana), per cacio pecorino, delle crete Senesi, compatto e grasso, dolce, eccellente.

142. — BELTRAMI e Compagni di Macomer (Sardegna), per formaggi vecchi all'uso lodigiano, di bella grana, grassi, di sapore dolce aromatico, leggermente piccante, ottenuto da vacche spizzere nelle pasture dell'isola.

43. – BERGAMO (Comitato di), per formaggi all'uso lodigiano, grassi e magri, ottenuti di pasta e sapore squisito relativamente alla località. 44. — BIBIANO (Sindaco del Municipio di) Reggio del

l'Emilia, per formaggio del paese, uso lodigiano, di pasta grassa, dolce, saporito, squisito.

45. - DozzIO GIOVANNI di Belgioioso, per formaggio, uso lodigiano, maggéngo, di pasta grassa, di grana, sapore, è colore eccellenti.

46. — FRANZINI BALDASSARRE di Pavia, per formaggio, uso lodigiano, maggengo, stravecchio, squisito di pasta e di sapore.

47. – GAOLA GIO. BATTA. di Visso, Circondario di Ca

merino, per cacio di pecora da tavola e da condire, notevole per le qualità e l'importanza locale della fabbricazione.

48. — GIANNINI VINCENZO Fattoria di S. Vivaldo (Toscana), per formaggio di pecora eccellente.

49. — GUALDI LORENZO di Roma, per formaggio a uso romano detto comunemente Cacio di Roma di perfette qualità relative, serrato, grasso, dolce, piccante. .

50. — GUERRIERI M. ANDREA di Massa di Fermo, per una mostra di 4 forme di cacio scuro di buccia del peso di 7. Kil. circa, e del diametro di 0,132, alte 0,07 circa, tipo del cacio romano, grasso, compatto, dolce, piccante, e di.ottime qualità relative. . 51. — LARCHER Cugini di Trento, per formaggio delle cascine del Venanzano, giovane e vecchio, dolce, grasso, eccellente. I Cugini Larcher presentano altresì due salami del paese non inferiori a quelli distinti nel signor Malfatti (V. sopra N. 22.)

52. – MAFFEI Comm. di Volterra (Toscana). per formaggi di pecora comuni di qualità egregie. : 53. :— MAIORANA barone SALYADORE e fratelli di Ca

tania, per la collezione di caci del paese, cioè caci cavalli di varie forme, con burro e senza, cacio di bufalo (provature) cacio con pepe, cacio incanestrato, caci piacentini ec., di qualità relativamente superiori.

54. — MASSARI Conte FRANCESCO di Ferrara, per formaggio uso lodigiano, dell' annata, eccellente, rapporto all' età, per la pasta e il sapore.

55. -- MEZZANOTTE E PASINI di Milano, per formaggio della provincia di Lodi, maggengo, di gran dimensione eccellente per la grana, il sapore, il colore ec.

56. — N. N. per formaggio grasso, dolce, tipo Gorgonzuola in una forma tinta di rosso del diametro di 0,"38, e dell'altezza di 0,"08, pesa Kil. 10,30 circa.

57. — R. TENUTA di San Rossore e Coltano (Toscana), per i formaggi all' uso lodigiano fabbricati nelle cascine della tenuta suddetta, e relativamente alle condizioni locali, lodevoli per la grana e il sapore.

58. – RR. POSSESSI dello Stato in Toscana, per molti formaggi pecorini comuni di lodevoli qualità, ottenuti specialmente dalle tenute delle Ginestre, Abbadia, Montecchio, Foiano, Chiadacce, Frassineto, San Lorenzo,

« VorigeDoorgaan »