Pagina-afbeeldingen
PDF
ePub

Vermigli Raffaele di Vicenza, pel miglioramento de' lavori di paglia da cappelli in quella provincia.

Volentieri i Giurati avrebbero conferito il premio al Penitenziario di San Gemignano, pe' suoi lavori di calzoleria, e segnatamente pel solido e buon lavoro di un paio di grandi stivali da padule a it. L. 16. 80, e di un paio di scarponi a doppio suolo da contadini a it. L. 6. 72. Ma una officina governativa avendo per la parte economica troppi vantaggi sulle private, non può esser posta in concorrenza con queste, e perciò i Giurati doverono contentarsi di tributare al Penitenziario di San Gemignano una specialissima lode. .

E di lode parve degna anche la calzoleria del signor

Perata Stefano di Savona, pel buon mercato degli oggetti da essa esposti.

[merged small][ocr errors][merged small][merged small]

Hanno conseguita la medaglia i signori

- 1. – LASCHI MAURIZIO di Vicenza, per l'essenza di aceto artificiale a 30 cent, il litro, che potendo esser temperata con metà d'acqua serba una forza saturativa non inferiore a quella di un buon aceto di vino, con una spesa per tal modo ridotta a cent. 15 il litro, e che sottoposta ad analisi chimica è risultata immune da sostanze nocive, sicchè già gode di grandissimo spaccio, e può estenderlo sempre più. .

2. — FRACCHIA di Treviso, pel suo composto idoneo à somministrare un bagno marino artificiale con tutte le proprietà di un simil bagno naturale, al prezzo di it L. 1 per bagno.

Sono' poi stati giudicati meritevoli di lode : : Tonnara di Santa Panagia in Siracusa, pel suo tonno salato a cent. 10 il chilogrammo; e i signori

Concetto Natale di Siracusa, per la sua pasta da minestra a cent. 43 il chilogrammo.

Midolo Bottaro Pasquale di Siracusa, pel suo formaggio a cent. 85 il chilogrammo.

Calderai Angiolo di Firenze, per la sua mortadella con finocchio a it. L. 2 il chilogrammo.

Majorana (fratelli) di Catania, per la loro ricotta salata a cent. 64 il chilogrammo.

Berrettoni R. di Livorno, pel suo alchermes a it. L. 1. 05 il litro.

Monti Elvira di Firenze, pe' suoi cinti erniari a buon mercato.

Piazoni Girolamo di Foligno, pel suo sapone a cent. 60 il chilogrammo.

SEZIONE QUINTA.

ARNESI E STRUMENTI PER LAVORO MASUALE.

La medaglia è stata conferita ai signori

.1. - BOLG! TERESA (alla fabbrica) di Brescia, per la varietà de' suoi prodotti a buon mercato, e specialmente pei pettini da lino da it. L. 16. 50 a 7. 40 la dozzina.

2. — DUINA ANGELO (all'industria) di Brescia, per la varietà de' suoi generi di commercio, e specialmente pei ferri da taglio. ... 3. - BECCALOSSI FRANCESCO (all' industria) di Bre

scia, per la varietà de' suoi generi di commercio, e specialmente pe' suoi arnesi da diversi mestieri.

Parvero poi degni di lode pel buon lavoro e per la mitezza del prezzo i roncoli esposti dal signor

Cappellini Angiolo di Capo di Strada presso Pistoia, e notevoli pel buon mercato le bullette fabbricate nel

Penitenziario di San Gemignano.

SEZIONE SESTA.

EDUCAZIONE, ISTRUZIONE E RICREAZIONE.

Pochissimi furono gli oggetti esposti in questa sezione, e soli degni di nota parvero, un metodo per insegnare a leggere, esibito dal signor

Barra Luigi di Ottaiano, e un metodo d'insegnamento calligrafico, esibito dal sacerdote signor Botarelli Pasquale Pievano di Valiano in Valdichiana. Ma siccome nè l'uno nè l'altro furono conosciuti o abbastanza nuovi, o idonei ad un ammaestramento più economico, cioè più sollecito, di quello che si suole ottenere co' molti congeneri metodi già in uso, non poterono essere giudicati meritevoli di premio.,

omitati che, comparson sommo zelo adopes centi del popol

Il Consiglio de' Giurati della Classe XXI mentre a veruno de' benemeriti Comitati che, comparendo direttamente come espositori o almeno come collettori, si sono con sommo zelo adoperati per arricchire la Galleria Economica di oggetti utili alle meno agiate genti del popolo, non ha potuto conferire il premio, non perchè fosse in quei Comitati deficienza di merito, ma perchè il Regolamento Generale limitò l'ufficio di questa Classe a premiare gli effetti economici di una buona fabbricazione e di un esteso commercio, non può esimersi dal pagare con brevi ma cordiali parole un giusto tributo di riconoscenza al Comitato di Palermo per una interessante raccolta di quasi tutti gli oggetti che possono occorrere ad una povera famiglia; al Comitato di Siracusa per una collezione di prodotti economici, e segnatamente di svariatissimi lavori in foglia di palmanana ; al Comitato di Bergamo per una opportuna raccolta di attrezzi rurali e domestici, in ferro ed in legno; al Sottocomitato di Pistoia per una ricca collezione di utili prodotti in legname di faggio, in vimini, in istecche, per usi domestici e rurali; al Comitato d'Ascoli per vari saggi di lavori in legname di faggio, in vi. mini, in terra cotta ed altro; al Comitato di Brescia per saggi di lavori in vimini e di calzature; al Comizio Agrario di Reggio nell'Emilia per alcuni saggi di lavori contesti in trucioli di salice, foglie di formentone ed alghe ; al sindaco di Formiggine avv. Francesco Aggazzotti per vari saggi della lavorazione de' cappelli di paglia in quella Comune; al signor A. Guerrieri sindaco di Moresco pei saggi della lavorazione delle granate nella provincia di Fermo. Non è da dubitarsi che se lo zelo dimostrato da questi Comitati e da questi municipali rappresentanti avesse trovato più imitatori in questa prima nazionale ostensione, o fosse per trovarli nelle future, i vantaggi offerti dalla Galleria Economica sarebbero stati o diverrebbero di una importanza e di una efficacia molto maggiore.

11 Vice-Presidente

E. RUBIERI.

Il Relatore
E. RUBIERI.

Il Segretario
F. PROTONOTARI..

Esposizione Italiana

1861. .

Classe XXII.

ARCHITETTURA.

OGGETTO.

Rapporto sui Giudizi emessi dai Giurati

della Classe XXII a tutto il 22 ottobre 1861,

« VorigeDoorgaan »