Lettere edite ed inedite di Camillo Cavour, Volume 6

Voorkant
 

Wat mensen zeggen - Een review schrijven

We hebben geen reviews gevonden op de gebruikelijke plaatsen.

Geselecteerde pagina's

Overige edities - Alles weergeven

Veelvoorkomende woorden en zinsdelen

Populaire passages

Pagina 711 - Gli stessi difetti generarono gli stessi errori in tante altre circostanze. « Sia Vittorio Emanuele il braccio dell'Italia e Lei il senno, signor Conte, e formino quell'Intiero potente che solo manca oggi alla Penisola. « Io sarò il primo a gettare nel Parlamento la voce di Dittatura — indispensabile nelle grandi urgenze.
Pagina 675 - SM glieli raccomanda caldamente, pregandola onde voglia adoperarsi a ciò che il soggiorno ch'essi faranno in Toscana, riesca loro il più profittevole possibile, col fargli conoscere gli uomini e le cose più notevoli di quell'eletta parte d'Italia. Il Principe Umberto, quantunque non ancora diciassettenne è molto sviluppato così al fisico come al morale. Il suo contegno è affabile e dignitoso, discorre bene di molte cose; e coglie con piacere tutte le opportunità per acquistare nuove cognizioni....
Pagina 363 - VA il réussira d'une manière ou d'une autre, et que nous pourrons nous féliciter avant la fin du mois d'avoir résolu la question financière, qui certes n'est pas la moins compliquée de celles qui nous occupent. Je crois que sous tous les rapports ce qui nous conviendrait le mieux ce serait de négocier l'emprunt d'une manière définitive sans avoir recours à l'expédient chanceux d'une souscription publique. Nous n'aurions pas besoin de placer à Paris la somme entière de 50 millions, car...
Pagina 672 - ... Ciò dimostra quale importanza debbasi attribuire a quelle frasi rettoriche, che il Governo ha del resto disapprovate. Il Ministero degli affari esteri di SM Prussiana ha pure intrattenuto il Conte de Launay intorno alle armi spedite da Genova e sequestrate nei porti dei principati Moldo-Valacchi. Egli è ora noto che quelle armi vennero colà dirette dagli Ungheresi, e propriamente dal Generale Turr, a cui il Generale Garibaldi ne aveva fatto dono durante la sua Dittatura nelle Due Sicilie....
Pagina 673 - Ella leggerà a questo proposito quegli schiarimenti che il Governo può somministrare sopra un fatto a cui è rimasto del tutto estraneo. Quanto alle questioni generali che si attengono all'indirizzo della nostra politica e alle condizioni attuali della Penisola, Ella farà comprendere in primo luogo che l'Italia unita ha vero e permanente interesse di stringere intime relazioni colla Prussia, a cui è riserbata parte tanto principale nella costituzione avvenire della Germania. Questo interesse...
Pagina 731 - ... centri di forze morali le quali, se fossero oppresse per pedanteria di sistema, potrebbero riscuotersi e risollevarsi in modo pericoloso, ma che legittimamente soddisfatte possono mirabilmente concorrere alla forza e allo splendore della nazione...
Pagina 684 - Le Roi m'adressa toujours la parole de la manière la plus aimable; seulement la conversation ne cessa pas de rouler sur la Famille Royale, sur l'organisation des armées, beaucoup sur la campagne de Crimée, sur les canons rayés, cela va sans dire, et...
Pagina 432 - Lei, senza valersene premurosamente, per accennarle almeno, se non esprimerle, que' sentimenti d'ammirazione e di calda riconoscenza, di cui sono stati e sono animati i nostri pensieri, e che hanno occupata e occupano tanta parte de' nostri discorsi, per tutto ciò ch'Ella ha voluto e saputo fare e avviare in benefizio di questa comune patria?
Pagina 478 - ... l'approbation du Roi et par suite du ministère, sont des événements de la plus haute importance qui exerceront j'en suis certain la plus heureuse influence sur les destinées de notre patrie. Si nos ministres facilitent la tàche du Prince, ce fait seul effacera a mes yeux tous les torts qu'on peut leur reprocher jusqu'ici, et nous imposera le devoir de leur accorder un appui franc et loyal.
Pagina 687 - Cavour, avec son esprit éclairé, saura trouver un moyen de s'entendre avec nous sur les moyens de sortir de cette difficulté. Comment en finirez-vous avec, Rome, demanda encore M. de Schleinitz ? — Je répondis que le comte de Cavour n'avait pas perdu l'espérance de voir se résoudre avec le temps cette grave question; qu'ainsi qu'il l'avait dit à la Chambre, il croyait possible que le Pape...

Bibliografische gegevens